Terme di Vulci

A confine con la Toscana, nel cuore della Maremma Tosco-Laziale, le Terme di Vulci sono un complesso termale di recente apertura, nel comune di Canino, a pochi minuti dal Parco Archeologico di Vulci.

Immerse nelle campagne della Tuscia Laziale, circondate da boschi, campagne coltivate e dolci colline, le Terme di Vulci sono una deliziosa piccola oasi di benessere. Il progetto è molto ambizioso, con l’intenzione di creare un grande parco termale con area benessere spa, piscine e hotel. Attualmente le terme si compongono di 4 piscine, delle quali una di acqua ferrosa sorgiva a 42°C, e le altre tre a temperature gradualmente più fredde, per un percorso di riattivazione della circolazione e tonificazione del corpo e di un punto ristoro che offre ottimi piatti per un pranzo veloce. A disposizione degli ospiti inoltre spogliatoi con bagni e docce, lettini e ombrelloni.

Storia delle acque termali di Vulci

Furono gli Etruschi per primi a scoprire le incredibili proprietà benefiche delle acque termali di Vulci. Già nel III secolo a.C., in piena età imperiale, i romani crearono le prime vasche termali chiamate “Vasche delle Centro Camere”, composte da una serie di bagni che includevano un Calidarium, un Tiepidarium, uno Iaconium e un Frigidarium, al centro si trovava una natium a forma di otto. Alcuni scavi archeologici hanno inoltre rinvenuto resti di terme private all’interno di una villa romana. Queste acque continuarono ad essere al centro di attenzioni da parte di importanti personaggi storici anche nei secoli successivi, esisteva infatti un altro piccolo centro termale, il “Casale del Bagno”, costruito da Luciano Bonaparte, fratello del più celebre Napoleone, e costituito da una grande vasca di forma rettangolare alimentata direttamente da acque termali sorgive.

Proprietà delle acque termali

L’acqua termale di Vulci è classificata come bicarbonato, solfata, calcica, magnesiaca, fluorata, acidula e ferruginosa, microbiologicamente pura e naturalmente gassata. Per le sue proprietà, l’acqua di Vulci è consigliata per balneo-fango-terapia per il trattamento di malattie artroreumatiche, e per balneo-terapia per malattie dermatologiche e flebopatie.

Le terme

Le terme si compongono di 3 piscine, due di acqua termale ed una piscina sportiva. Nelle due piscine termali l’acqua scende lentamente di temperatura creando un naturale effetto di riattivazione della circolazione e tonificare il corpo. Nella prima piscina l’acqua è a 42°C, è consigliata la balneazione per un periodo non superiore ai 20 minuti, nella successiva l’acqua è più fresca e trasparente, con una temperatura di 38°C, tale differenza nelle temperature e nell’aspetto dell’acqua, è dovuta alla diversa profondità di estrazione, ma in entrambi i casi si tratta di pura acqua ipertermale. L’ultima piscina, ospita al centro un’isoletta con tre grandi piante di ulivo, a simboleggiare il profondo legame tra queste terme e il territorio della Tuscia.

Come raggiungere le Terme di Vulci

Le Terme di Vulci si trovano nel comune di Canino, in provincia di Viterbo, a pochi chilometri dal confine con la regione Toscana, nel cuore della Tuscia.

E’ possibile raggiungere le Terme di Vulci in auto seguendo l’Autostrada Roma-Tarquinia, proseguire poi lungo la strada regionale 312, seguire inizialmente le indicazioni per il Parco Archeologico di Vulci e poi proseguire lungo la strada provinciale 106 in direzione di Ischia di Castro, al km 8 girare a sinistra per una stradina costeggiata da imponenti piante di ulivi e proseguire seguendo le indicazioni per le Terme di Vulci.

Dintorni delle Terme di Vulci

Nei dintorni delle Terme di Vulci si possono visitare numerosi siti di interesse storico, naturalistico ed archeologico. Canino, Montalto di Castro, Tarquinia, Farnese, solo per citarne alcuni. A pochissimi minuti dal complesso termale si trova il Parco Archeologico e Naturalistico di Vulci. Vulci era un’antica città etrusca, una delle più importanti dell’Etruria, venne abbandonata nel III secolo a.C. in seguito alla conquista dei Romani. Oggi il parco di Vulci custodisce i resti dell’antica città con il foro, abitazioni private, archi, terme e monumenti. Particolarmente interessante inoltre, la necropoli, con tombe di varia tipologia ed epoca. Annesso al parco, anche il Museo Archeologico, dove sono esposti tutti i reperti provenienti dagli scavi archeologici.

Prezzi ingresso Terme di Vulci

Giornaliero adulti giorni feriali € 17
Giornaliero adulti weekend, festivi e ponti € 25
Pomeridiano adulti giorni feriali € 12

Ragazzi 4-12 anni giorni feriali € 8
Ragazzi 4-12 anni weekend, festivi e ponti € 10

Bambini 0-3 anni ingresso gratuito

I prezzi includono accappatoio e asciugamano (per i ragazzi da 4 a 12 anni solo asciugamano), ombrellone, lettini e sedie (salvo disponibilità), spogliatoi, bagni e docce, armadietti e porta valori, parcheggio.

Orari di apertura

Tutti i giorni dalle 10.00 al tramonto