Cascate del Mulino saturnia cascate del mulino terme

I viaggiatori sono attratti dalle sorgenti termali di Saturnia fin dall’epoca imperiale romana, ed esse rimangono una delle destinazioni più popolari della Maremma.

Il Guardian, il Times e Lonely Planet indicano tutti Saturnia come una tra le migliori sorgenti termali del mondo. Alle Cascate del Mulino (SP 10), l’acqua ha scavato la roccia di travertino in lussuose piscine dove si può godere dell’acqua naturalmente calda tutti i giorni a qualsiasi ora. Già a prima vista le cascate sono una meraviglia, una bellissima cascata di acqua calda termale si riversa nelle sottostanti vasche scavate naturalmente, in un incredibile connubio di colori che vanno dall’azzurro dell’acqua al bianco del travertino al verde della natura circostante. Tutto intorno le campagne coltivate della Maremma Toscana e a proteggere le cascate, arroccato su una collina, l’antico borgo di Saturnia. Qui benessere e relax sono le parole d’ordine per un’esperienza unica nel suo genere, coccolati dalle acque “miracolose” di Saturnia, conosciute in tutto il mondo per le loro incredibili proprietà benefiche e curative.

Proprietà delle acque

L’acqua delle Terme di Saturnia sgorga da un cratere naturale di origine vulcanica. L’acqua dopo un lungo percorso che parte dalla vetta del Monte Amiata e prosegue in profondità nel terreno, filtrando goccia a goccia per 40 anni, sgorga naturalmente a Saturnia, con una portata di 500 l/s. Durante il suo percorso sotterraneo, l’acqua termale si arricchisce di preziosi elementi e minerali, che le conferiscono importanti ed uniche proprietà. L’acqua di Saturnia è classificata come solfurea-carbonica-solfata-bicarbonato-alcalina-terrosa, ed ha una temperatura costante di 37.5°C.

Per la sua particolare composizione, l’acqua termale di Saturnia ha numerosi benefici :

  • cura le malattie della pelle
  • riduce la pressione arteriosa
  • svolge una naturale funzione peeling, esfoliante e antisettica sulla pelle
  • aumenta la capacità polmonare
  • migliora il funzionamento degli apparati respiratorio e cardio-circolatorio
  • determina una importante azione anti-aging sul fegato

In particolare le acque di Saturnia sono indicate nel trattamento di molte patologie, quali :

  • faringiti, tonsilliti, riniti, sinusiti, sordità rinogene
  • acne, eczemi, dermatiti, dermatosi, psoriasi, micosi
  • bronchiti, sindromi rino-sinuso-bronchiali
  • stipsi, dispepsie, dislipidemie e piccola insufficienza epatica
  • artrosi, reumatismi, mialgie, neuriti, paramorfismi
  • vasculopatie periferiche, insufficienza veno-linfatica

STORIA

Secondo la leggenda, sarebbe stato il dio Saturno, dio dell’abbondanza, a dare vita al cratere termale di Saturnia dopo aver scagliato sulla terra una folgore per punire gli uomini continuamente in guerra tra loro. Dal cratere creato dalla folgore conficcata nel terreno, sarebbero iniziate ad uscire acqua calde dai densi vapori, che seppero placare gli animi umani ed originare generazioni di uomini saggi e felici, in pace tra loro.

Al di là della leggenda, le acque termali di Saturnia hanno una storia molto antica, già gli etruschi ed i romani ne conoscevano le proprietà ed avevano costruito i primi bagni termali, nei pressi dell’attuale chiesa parrocchiale.

INFORMAZIONI UTILI

Le Cascate del Mulino sono terme libere, ciò significa che l’ingresso è gratuito, sempre. Sono inoltre sempre aperte, giorno e notte, sono quindi fruibili ad ogni ora ed in ogni giorno dell’anno. In prossimità delle cascate c’è un grande parcheggio sterrato, anch’esso gratuito. Trattandosi di terme libere, non vi è presente alcun tipo di servizio, non ci sono quindi armadietti, spogliatoi o altro, c’è però un piccolo punto ristoro – di gestione privata – che offre la possibilità di acquistare pasti e bevande, docce e servizi a pagamento. L’area delle cascate è abbastanza tranquilla ma non è sorvegliata, è quindi consigliato di non lasciare oggetti personali incustoditi. Le vasche naturali hanno un fondale che, in alcuni tratti, può risultare scivoloso, indossate delle scarpette da scoglio durante il bagno. Le acque termali sono inoltre particolarmente ricche di zolfo che può danneggiare i metalli, vi consigliamo quindi di non indossare gioielli durante l’immersione.

DA NON PERDERE : BAGNO DI NOTTE ALLE CASCATE

Il bagno di notte alle Cascate del Mulino è senza dubbio l’esperienza più bella da fare a Saturnia… la tranquillità delle ore notturne, la magia della notte, la luna e le stelle ad illuminare dolcemente le vasche naturali ed il solo rumore del continuo scorrere dell’acqua, vi sembrerà di essere trasportati in un’altra dimensione! Tutto ciò che dovrete fare è scegliere la vasca in cui immergervi e lasciarvi cullare dall’acqua che precipita costantemente dalla cascata al fiume sottostante, godendo di ogni istante di relax e benessere regalato da queste acque ricchissime di proprietà benefiche e curative. Solo un piccolo consiglio : portate con voi una torcia!

NEI DINTORNI DELLE CASCATE

Le Cascate del Mulino sorgono ai piedi del borgo di Saturnia, che dona il nome all’intera località termale, il paesino è un vero gioiellino da scoprire. Si tratta di una delle città più antiche d’Italia, nacque un primo insediamento già nel Neolitico ed in epoca Villanoviana. Successivamente Saturnia risultava un possedimento della città di Caletra. Oggi il borgo custodisce preziosissime testimonianze del suo antico passato, dai resti delle antiche colonne romane, ai ruderi della cinta muraria costruita dagli etruschi, fino alle vicine necropoli etrusche, come quella del Puntone. A pochi minuti di auto Montemerano, uno dei Borghi più Belli d’Italia, dove poter ammirare la bellissima Piazza del Castello, la cinta muraria e la Chiesa di San Giorgio. Sicuramente meritevole di una vista la vicina cittadina di Manciano, anche conosciuta come “la Spia della Maremma” per il panorama che si può ammirare dalla Rocca Aldobrandesca, una spettacolare vista a 360° su tutta la Maremma Toscana. A breve distanza anche le deliziose città dell’Area del Tufo, Pitigliano, soprannominata “la Piccola Gerusalemme”, dove poter visitare il Ghetto Ebraico con la Sinagoga, la Cattedrale ed il Palazzo Orsini, Sovana, anch’esso uno dei Borghi più Belli d’Italia, affascinante e sorprendete per la sua ricchezza di edifici storici, il Palazzo dell’Archivio, il Palazzo Pretorio, la Loggia del Capitano, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, il Duomo e la Rocca Aldobrandesca, ed infine Sorano, splendido paesino dalle forme medievali e rinascimentali, dominato dalla imponente presenza della Fortezza Orsini e del Masso Leopoldino.

COME RAGGIUNGERE LE CASCATE DEL MULINO

Le Cascate del Mulino si trovano nella frazione di Saturnia, comune di Manciano, in provincia di Grosseto. Si trovano a 150 km da Roma, 200 km da Firenze e 450 km da Milano.
Le principali stazioni ferroviarie sono quelle di Grosseto a 57 km, Albinia a 49 km e Montalto di Castro a 45 km. Dalle stazioni è possibile raggiungere le cascate in autobus con la linea Tiemme.
L’aeroporto più vicino l’Aeroporto Internazionale Leonardo Da Vinci di Roma Fiumicino, a 150 km.
In auto da nord : A1 Milano-Bologna-Firenze, uscita Firenze-Certosa, superstrada Siena-Grosseto-Manciano-Saturnia oppure A1 Milano-Parma, A15 Parma-La Spezia, A12 La Spezia-Livorno-Rosignano Marittimo-Grosseto, uscita Grosseto est, seguire le indicazioni per Manciano-Montemerano-Saturnia.
In auto da sud : Autostrada Roma-Tarquinia, SS1 Aurelia uscita Montalto di Castro, seguire le indicazioni per Vulci, proseguire per Manciano-Saturnia