Ghiaccio Forte

Appena fuori Scansano lungo la SS322

L’insediamento di Ghiaccio Forte risale presumibilmente nel IV secolo, è in questo periodo infatti che vennero costruite le principali città etrusche nelle valli dei fiumi Fiora e Albegna, inclusa Saturnia.

Gli storici ritengono che Ghiaccio Forte sia stata costruita dagli Etruschi che lasciarono le città di Marsiliana per sfuggire all’avanzata dei Romani. Altri ritengono invece che fosse

abitato da contadini e produttori di vino. L’origine del nome “Ghiaccio Forte” rimane invece ancora oggi sconosciuta.

La cinta muraria è ancora oggi in ottimo stato di conservazione, è costituita da blocchi di pietra addossati alle rocce, si estendono per circa 1km e  circa 2,5 mt di altezza, costituendosi di fatto come una delle più imponenti costruite in epoca etrusca.

All’interno della città si possono ancora ammirare le rovine di un Tempo dedicato ad una divinità agreste, costruito tra il V e il III secolo a.C., durante gli scavi archeologici vi sono state rinvenute numerose offerte votive tra le quali alcune statuette raffiguranti guerrieri e animali, oggetti in ceramica, vasi e calici, oggi esposti al Museo Archeologico di Scansano.