A Grosseto e nei paesi circostanti, i terreni agricoli lasciano il posto alle vie alla moda. Questa è la cosmopolita Maremma, di cui Grosseto è il capoluogo: dove le spiagge attirano personaggi facoltosi e la vita notturna fiorisce dopo il tramonto. Ma in questa regione c’è molto di più da vedere, oltre ai paesaggi da cartolina. Le sue spiagge, paludi e parchi naturali sono così idilliaci che hanno ispirato decine di artisti, come lo scrittore Italo Calvino e l’attrice Sophia Loren. Grosseto e i borghi dei dintorni sono il simbolo della Maremma del XXI secolo: un tocco di modernità nella vita di campagna. Il gusto per le attività culturali rende i musei, i teatri e le gallerie d’arte nella zona alcuni dei migliori della provincia. Se il richiamo della natura selvaggia è troppo forte per resistere, una gita di un giorno nelle zone umide del Parco della Maremma o del Parco Nazionale della Diaccia Botrona è il balsamo perfetto.

Grosseto non è molto popolare tra gli abitanti della Maremma, che dicono che il capoluogo della provincia è troppo grande, caldo, caotico e pomposo. Ma confrontandola con altre città, Grosseto è poco più che un grosso paese. Le sue strade sono leggermente più affollate rispetto al resto della Maremma, ma hanno una vera personalità. I residenti insistono che la città è stata creata dagli Americani, che hanno prima bombardato Grosseto durante la Seconda Guerra Mondiale, e poi l’hanno ricostruita. Questa versione ridotta della storia è frutto dello sforzo della città per dimenticare il suo passato remoto, flagellato dalla malaria.

Grosseto iniziò a essere infestata nel 1371 quando era ancora un piccolo, ma vivace centro agricolo. Entro la metà del XIX secolo, la sua popolazione contava appena 3.000 abitanti. Anche dopo le bonifiche del 1870, le persone erano riluttanti a credere che la malaria se ne fosse andata per sempre.

Oggi, con il suo fascino anni Sessanta e la sua “gloria senese in miniatura”, come scrisse il viaggiatore dell’epoca vittoriana George Dennis, Grosseto è una città nata a nuova vita. Per esplorarla in modo giusto, bisogna uscire dalla strada principale e perdersi nelle stradine caotiche con i negozi kitsch e i ristoranti tipici.

Visitate i musei più famosi di Grosseto e avventuratevi per le spiagge deserte e le foreste di querce dello spettacolare Parco della Maremma.

EVENTI

Festambiente

Agosto

Questo festival ecologico della durata di una settimana si svolge a Rispescia, un grande cantiere aperto ai piedi del Parco della Maremma.
Il festival comprende corsi gratuiti di yoga e shiatsu, canoa ed escursioni all’aperto, bancarelle di prodotti e alimenti biologici, dibattiti politici e concerti di alcuni dei migliori gruppi rock italiani. Per tutta la settimana, fino a 50 film si danno battaglia per la vittoria dell’annuale Clorofilla Film Festival.

Festa dell’Olio-Batignano

Novembre

Musica dal vivo,olio, vinio e degustazioni di prodotti locali, una gara di mountain bike, bancarelle di artigianato, attività per bambini e molto altro!