Museo Civico Archeologico della Civiltà Etrusca

Questo museo venne inaugurato nel 1864 ed espone una importante collezione di monete, reperti, gioielli ed oggetti di uso comune rinvenuti nelle necropoli di Pitigliano.

In circa due secoli, un prezioso patrimonio di reperti archeologici provenienti dalle necropoli di Sovana e Pitigliano è stato catalogato ed esposto in questo piccolo ma importante museo.

Sfortunatamente per alcuni decenni il museo è rimasto chiuso ed è stato riaperto al pubblico solo nel 1995, con l’aggiunta della collezione Vaselli, proveniente dalla vicina necropoli di Poggio Buco.

Gli oggetti esposti raccontano la storia del popolo etrusco sul territorio maremmano tra la fine dell’Età del Bronzo ed l III secolo a.C.

I reperti donati dalla famiglia Vaselli provengono dalla Necropoli di Poggio Buco e sono il frutto di una campagna di scavo voluta dalla stessa Adele Vaselli tra il 1955 e il 1960.

La collezione, dal valore inestimabile, è composta da vasi con decorazioni geometriche, vasi Etrusco-Corinzi, utilizzati probabilmente per l’acqua, e risalenti alla prima metà del VI secolo a.C..

Il museo ospita inoltre ulteriori reperti provenienti dalle altre necropoli dell’Area del Tufo, la collezione Martinucci, comprendende principalmente ceramiche, (la collezione è stata ospitata anche al Museo Archeologico nazionale di Firenze).