Colline metallifere

Nelle Colline Metallifere, il confine tra la Maremma e la Toscana settentrionale è labile. Qui non troverete le stesse tradizioni, la stessa cucina o lo stesso stile di vita del resto della provincia. Nel corso dei secoli, le vicine a nord Pisa e Siena hanno lasciato la loro impronta su questa zona, caratterizzata dalle numerose miniere di argento e rame.
Quando queste miniere sono state chiuse nel 1990, le Colline Metallifere si sono votate al turismo.
La loro capitale e musa è Massa Marittima, probabilmente la più bella città della Maremma. Detta la figlia nobilissima del nord della Toscana, Massa Marittima ha un tale fascino e una tale grazia che da sola attira più turisti rispetto a tutto il resto della provincia.
Le eclettiche Colline Metallifere fondono il meglio della Maremma con le influenze provenienti dai territori oltre i loro confini. Giardini d’arte si affiancano ai paradisi balneari, i parchi naturali condividono lo spazio con i geyser gorgoglianti e i borghi medievali raccontano storie di bellezze condannate e di riti fallici.
Per i turisti le Colline Metallifere sono una base ideale da cui partire per esplorare le città appena fuori della Maremma. Sono anche il luogo adatto per fare il pieno delle prelibatezze della produzione locale.

IN PRIMO PIANO: Monteregio di Massa Marittima

L’emergente Monteregio DOC è un rosso secco e fruttato che si abbina al meglio ai formaggi stagionati. La Strada del Vino Monteregio di Massa Marittima è un tour gastronomico, culturale e storico del territorio che produce questo vino. L’itinerario è suddiviso in tre percorsi e si ferma nelle migliori cantine della zona, nei negozi gourmet e nei vigneti, dove è possibile acquistare direttamente dai produttori. Mappe e ulteriori informazioni sono disponibili presso il centro visitatori (via Norma Parenti 22, Massa Marittima; +39 0566 902756).

ITINERARIO:

Se disponete di un weekend da trascorrere nelle Colline Metallifere, passate la prima mattinata ad esplorare la cattedrale di Massa Marittima e le sue strade medievali, prima di scegliere tra uno, due o tutti i suoi musei nel pomeriggio. La mattina seguente, dirigetevi a Gavorrano per rivivere la storia mineraria della zona presso il Parco Minerario Naturalistico, oppure prendete la strada costiera fino a Scarlino per godervi la spiaggia più spettacolare della Maremma, cala Violina. Nel pomeriggio scoprite il geyser gorgogliante delle Biancane a Monterotondo Marittimo o semplicemente rilassatevi a Montieri e al Giardino dei Suoni di Paul Fuchs.

DA NON PERDERE:

IN PRIMO PIANO: Parco Tecnologico Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane

Le Colline Metallifere appartengono al Parco Geologico della Toscana: non è un parco nel senso tradizionale del termine, ma piuttosto un sistema di otto gateways che sono stati creati per aiutare il turista a comprendere meglio il significato storico e tecnico della lunga storia mineraria della zona.
Questi gateways sono musei, biblioteche, centri di informazione e teatri, e organizzano periodicamente visite guidate e altre attività culturali. Se siete curiosi di saperne di più, visitate uno degli uffici turistici del Colline Metallifere.

Eventi:

Nuove Figure, Montieri, Follonica, Gavorrano, Monterotondo Marittimo e Scarlino, luglio e agosto. Un festival internazionale dedicato a teatro di figura, film di animazione e teatro di strada per tutte le età. Il tema cambia ogni anno, ma in genere promuove la consapevolezza ambientale. Consultate www.nuovefigure.it per ulteriori informazioni anche in inglese.