pitigliano-aqueduct

acquedotto mediceo

Si tratta di una delle costruzioni più importanti e simboliche di Pitigliano, visibile già dalle prime curve prima di arrivare nel borgo toscano, caratteristico per i suoi imponenti archi.

La realizzazione dell’acquedotto ebbe inizio nel XVI secolo, su progetto di Antonio Da Sangallo Il Giovane. La costruzione fu voluta dai Conti Orsini per migliorare

l’approvvigionamento idrico della città toscana.

I lavori si protrassero per alcuni molti anni a causa della particolare pendenza del terreno ed il difficoltoso collegamento con i torrenti, l’acquedotto venne ultimato solamente alla

fine del XVII secolo, quando Pitigliano era già governato dai Medici di Firenze.

I Medifici, che si presero gran parte dei meriti per la realizzazione di questo progetto, ebbero l’importante intuizione di aggiungere quegli elementi architettonici che oggi rendono

unico questa struttura, parliamo ovviamente delle imponenti arcate.

While most aqueducts are quite bland, this one is anything but. Not only is it in the centre of the city, it’s also impressive enough to catch

I 13 archi poggiano su un grande muro in pietra, parte integrate della cinta muraria cittadina. Le arcate sono anche un bellissimo punto panoramico dal quale ammirare le sottostanti

valli solcate dai torrenti Prochio e Meleta.