Castagna IGP Amiata

La Castagna IGP del Monte Amiata è una delle eccellenze enogastronomiche della toscana, prezioso frutto della specie botanica Castanea Sativa Mill.

Il riconoscimento di IGP è riservato alle castagne della varietà marrone, bastarda rossa e cecio. La coltivazione della castagna sul Monte Amiata è un’attività antichissima, basti pensare che già nel 1300 esistevano speciali statuti che regolamentavano lo sfruttamento della pianta di castagno, sia per quanto riguarda la raccolta dei frutti, sia per l’impiego della legna. La castagna ha rappresentato e continua a rappresentare per il territorio amiatino una delle principali attività economiche, ed in antichità una delle più importanti fonti di cibo, utilizzata sia fresca che secca o ridotta in farina.

Zona di produzione

La Castagna IGP del Monte Amiata viene prodotta esclusivamente in provincia di Grosseto, nei comuni di Arcidosso, Castel del Piano, Castell’Azzara, Cinigiano, Roccalbegna, Santa Fiora, Seggiano e Semproniano, e in provincia di Siena nei comuni di Abbadia San Salvatore, Castiglione d’Orcia e Piancastagnaio, nella fascia compresa tra i 350 e i 1000 mt.

Varietà

Il riconoscimento IGP per la Castagna del Monte Amiata è riservato esclusivamente a tre varietà : Marrone, Bastarda Rossa e Cecio.

  • Marrone : il castagno di questa varietà è di medie-grandi imensioni, con un buon vigore, una chioma aperta e tronco rugoso. Le gemme sono abbastanza grandi e di colore biondo-rossiccio, le foglie hanno forma ellittico-lanceolata. Il frutto ha dimensioni piuttosto grandi e una forma che può variare da ovale-ellittica a obovata-rotondeggiante, il pericarpo è di colore rosso fulvo o marrone rossastro, l’episperma è avana o marrone chiaro e facilmente asportabile, la polpa è bianco crema, con un sapore dolce. E’ una varietà molto pregiata, viene impiegata principalmente per il consumo fresco e nell’industria dolciaria.
  • Bastarda Rossa : il castagno di questa varietà è di grandi dimensioni ma con un medio sviluppo, la chioma è aperta, le gemme sono piccole o medie e le foglie hanno forma lanceolata-ellittica. La castagna p di grandi dimensioni ed ha una forma ovale, il pericarpo è di colore rossastro, l’episperma di colore avana con difficoltà media per l’asportazione, la polpa ha un colore crema chiaro ed un sapore dolce. Si tratta di una varietà piuttosto pregiata, impiegata principalmente per il consumo fresco.
  • Cecio : il castagno è di grandi dimensioni, con una chioma piuttosto folta e rami ben sviluppati, le gemme sono piccole e di forma conica mentre le foglie hanno  una forma ovato-lanceolata. La castagna è di grandi dimensioni, con pericarpo bruno-rossastro, episperma color crema chiaro e polpa dal gusto dolce. Si tratta di una varietà precoce, impiegata sia come prodotto fresco che nell’industria alimentare.